Vai al contenuto
Gen
5
2018
Materiale necessario
  1. servi per retrattili
  2. gambe ammortizzate
  3. ruote da 3 pollici
  4. servi BMS-621DMG+HS
  5. decoder SBus to PWM

Non è il primo FW190 della VQ che assemblo e credo che non sarà nemmeno l'ultimo. E' fra i più belli che ho acquistato della casa vietnamita ma possiede alcuni difetti. Alcuni di questi, come il ruotino di coda, potrebbero essere risolti a costo zero dalla casa madre, altri potrebbero essere risolti solo con un aumento del tempo in fase di incollaggio ma poichè il tempo è denaro la situazione resterà immutata...

Visto che, come ho detto prima, non sarà l'ultimo, ho deciso di segnarmi tutti i vari passaggi così da non scordarmi niente. L'articolo non propone niente di nuovo ma vuole solo essere un build log per me e per quanti non sono soddisfatti delle istruzioni forniti nella scatola di montaggio.


I carrelli retrattili

Ho usato retrattili elettrici e gambe ammortizzate acquistati da HobbyKing. Aiutandomi con un guscio di un retrattile guasto, come campione per i riferimenti, ho allargato le sedi ed ho eseguito le necessarie svuotature laterali per alloggiare correttamente il retrattile.

Poichè le gambe ammortizzate sono fornite di un gomito ho dovuto ricavare l'alloggiamento per questo particolare.

In questa fase spunta un difetto del modello ovvero l'incollaggio pessimo dei quadrelli di legno duro che fungono da supporto per il retrattile.

I due quadrelli dovrebbero essere incollati sulle rispettive sedi ricavate nelle centine. Il problema risiede nel fatto che, a causa del taglio laser, le sedi delle centine sono bruciacchiate e la colla non riesce a fare la giusta presa. A volte il quadrello è leggermente più piccolo della sede e la frittata è fatta. Ogni atterraggio sollecita il quadrello fino a quando l'incollaggio farlocco cede con le disastrose conseguenze...

Basterebbe rimuovere la parte bruciacchiata con un paio di colpi di carta vetrata per ottenere un incollaggio come si deve ma il tempo è denaro...

Per rinforzare in qualche modo l'incollaggio, ho tagliato delle piccole squadrette di compensato e le ho incollate in corrispondenza degli spigoli dei quadrelli.

Con il senno del poi posso affermare che questa soluzione serve a poco visto che anche in queste ali si è scollato un quadrello ed una semiala si è disastrata. 😥


I servi alari

Un altro difetto è costituito dal supporto per i servi. I due blocchetti di fissaggio non garantiscono la necessaria solidità perchè basta sforzare leggermente un blocchetto per fare in modo che si scolli.

Il sistema che ho adottato è sicuramente laborioso ma assicura una solidità e precisione eccellente. L'uso di una cnc in questo caso è come la manna. 😉


Le aste

Per la realizzazione delle aste mi affido ad una barra filettata da 2mm inserita dentro un tubo di alluminio da 3mm esterno con foro da 2mm. Il tubo di alluminio funge da battuta per le forcelle quindi deve essere tagliato con estrema precisione.


Conclusione

L'incollaggio è classico. Uhu plus endfest 300 ed un pò di nastro per maggior sicurezza.

Ho fatto uso di 6 canali indipendenti (2 flap - 2 alettoni - 2 carrelli) Visto che non ho voglia di agganciare 6 spinette ogni volta che monto le ali, ho utilizzato il sistema SBus per i segnali. L'aggeggio dell'ultima foto è un decoder SBus 16 canali comprato da banggood.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Copyright © 2019 Lillo Calì. All Rights Reserved.